Si legge oggi su un noto quotidiano locale che “alcune mamme che vogliono restare nell’anonimato” denunciano “la presenza in mensa di cibi rancidi e frutta ammuffita”.

Ora, se io sono assolutamente certo di quello che dico, mi faccio avanti con nome e cognome, innanzitutto facendolo presente alla direzione scolastica, poi, nel caso non fosse sufficiente, presentando una denuncia presso la stazione dei Carabinieri.

Quello di cui si parla nell’articolo è una cosa molto grave, solo che messa giù in quel modo si riduce a un puro pettegolezzo.

A questo punto mi domando: chi ha interesse a far pubblicare un articolo del genere? E sopratutto, quale interesse?

Attendiamo sviluppi…

Maurizio Tomasetig

Movimento 5 Stelle per Remanzacco

Annunci