Leggo su un noto quotidiano che il sindaco Briz ha sporto o intende sporgere querela contro ignoti per le accuse mosse da non meglio identificate “mamme” riguardo i cibi serviti in mensa.

Personalmente mi sento di dare piena solidarietà al sindaco, nonchè al vicesindaco e assessore all’istruzione Valeri per questa situazione incresciosa. Ma, soprattutto e prima di tutto, mi sento di solidarizzare con chi opera nella mensa, le cuoche e le altre collaboratrici, che, per mie personali indagini, ci mettono tutta la loro professionalità e risultano essere operatrici estremamente qualificate e preparate.

Anche la ditta che ha l’appalto non è certamente una delle ultime arrivate, avendo la gestione di mense collettive in vari Paesi d’Europa.

Come ho scritto nel precedente articolo, se io genitore ho la certezza di qualcosa che non va nel cibo della mensa, innanzitutto chiedo spiegazioni a chi dirige la mensa, avvertendo poi anche la direzione scolastica e l’amministrazione comunale.

Se, e sottolineo se, non ottengo risultati, beh, ci sono i Carabinieri, che dispongono di nuclei appositi per quanto riguarda le frodi alimentari.

Qual è il problema? Che dai Carabinieri bisogna presentarsi personalmente, indicando le proprie generalità e non trincerandosi dietro a un comodo anonimato come par essere inveterata abitudine di qualcuno nel nostro comune.

Da quando abbiamo costituito il gruppo “MoVimento 5 Stelle per Remanzacco” non passa settimana che non riceviamo denunce, lamentele e/o critiche su qualcosa che non funziona nel nostro comune.

Denunce, lamentele e/o critiche che poi, alla prova dei fatti, risultano “ma, ho sentito dire” “il cugino di un mio amico ha sentito dire” eccetera eccetera. Oppure, chiedendo che le persone si espongano testimoniando con nome e cognome si rifiutano di farlo.

Vorrei ricordare che qui non siamo in un paese sudamericano nè tantomeno in qualche centro ad alta densità mafiosa dove la sicurezza personale impone certe cautele.

Se qualcuno ha qualcosa da dire, si faccia avanti assumendosi la responsabilità delle proprie parole.

Maurizio Tomasetig

MoVimento 5 Stelle per Remanzacco

Annunci