IMG-20150731-WA0d09

Fine anno inizio dell’anno nuovo. Periodo di riflessioni su ciò che è stato fatto, su ciò che si poteva fare e su ciò che si vuole fare.

Il 2016 è stato un anno intenso per il MoVimento 5 stelle di Remanzacco, un anno culminato col Referendum costituzionale del 4 dicembre e con la netta vittoria del NO alle modifiche che avrebbero stravolto la nostra Costituzione. E’ stata una campagna referendaria lunga ed estenuante per quello che doveva essere il referendum di ottobre è che invece è stato trascinato dal governo fino a dicembre nella speranza che il Minculpop renziano riuscisse a incantare gli italiani con tutta una serie di bugie e mistificazioni prontamente promosse a verità dalla macchina dei media di regime e dai cosiddetti “grandi giornali nazionali”. La netta affermazione del NO è stata una grandissima vittoria del MoVimento 5 Stelle e di tutte le forze politiche e intellettuali che si sono battute in difesa della Carta.

Ma non è stato solo l’anno del referendum.

C’è stata la bocciatura della VAS della nuova cava di San Martino da parte degli uffici regionali, anche grazie alle nostre osservazioni, seguita da una nuova VAS presentata dall’amministrazione Briz a seguito di una variante bis al Piano Regolatore Generale Comunale discussa in consiglio comunale e nuovamente approvata col solo voto favorevole della maggioranza, come sempre sorda agli appelli al buon senso. Il gruppo del MoVimento 5 Stelle ha nuovamente presentato le sue osservazioni e seguirà l’iter della procedura di autorizzazione di questo ennesimo scempio che si vuole compiere sul territorio comunale.

In consiglio comunale il nostro gruppo si è fatto portavoce attraverso mozioni e interpellanze presentate dalla consigliera Maria Cristina De Michielis di numerose richieste della cittadinanza riguardanti vari aspetti della vita sociale e amministrativa del Comune.

Diversi di questi atti sono stati approvati dal consiglio comunale altri sono ancora in attesa di risposta. Uno per tutti l’interrogazione con risposta scritta riguardante la delibera della Giunta comunale n.59 del 07/05/2014.

In questa si chiede al comune chiarimenti riguardo alcuni contenuti della delibera avente come oggetto: “Realizzazione di una cava . Approvazione di un accordo tra il comune di Remanzacco e i proponenti.” Nello specifico si chiede di chiarire il comma quarto lettera c) dell’art.3 laddove si evidenzia che i cavatori si impegnano a versare al Comune € 50.000,00 “per compensare il temporaneo disagio ambientale arrecato al sito. La distribuzione di quest’ultimo importo sarà da condividere con le associazioni locali che collaboreranno con l’Amministrazione Comunale per la caratterizzazione del sito”.

Si chiede tra l’altro di sapere:

  • quali siano le associazioni locali che potrebbero collaborare con l’Amministrazione comunale per la “caratterizzazione del sito”;
  • cosa si intenda per “caratterizzazione del sito”;
  • quali siano le caratteristiche che un’associazione deve avere per poter partecipare alla “caratterizzazione del sito” e quindi all’assegnazione di una quota della cifra versata;
  • quali siano i parametri che questa Amministrazione intende utilizzare per l’assegnazione delle quote tra le varie associazioni dell’importo che il Consorzio Estrazione Inerti Friuli Venezia Giulia s.r.l. verserà al Comune qualora l’attività estrattiva venga autorizzata.

Questo affinchè ogni associazione presente sul territorio abbia la possibilità di partecipare al gustoso bottino.

Curioso anche constatare come certe persone che durante la campagna elettorale amministrativa ci avversavano apertamente anche con frasi ingiuriose siano ora prodighe di consigli e suggerimenti. Per questi viene in mente la frase del grande De Andrè: “la gente da buoni consigli quando non può più dare il cattivo esempio”.

Il nostro gruppo è composto da poche persone che lavorano e che dedicano tanta parte del loro tempo libero a leggere e a informarsi ognuno per le competenze che gli sono proprie o che sente più vicine. La consigliera Maria Cristina de Michielis, anche se supportata da tutti noi, si trova a dover gestire da sola in consiglio comunale ciò che altri possono dividere in più persone a cominciare dagli atteggiamenti di dileggio rasenti l’offesa che spesso provengono dalla maggioranza e che sono tollerati dal Sindaco che del consiglio comunale è il Presidente.

Per i prossimi mesi il MoVimento 5 Stelle di Remanzacco sarà come sempre presente e attivo con molte iniziative che sono state elaborate in questi oltre due anni di presenza in Comune e saranno supportate da dati, atti e cifre incontrovertibili.

Verranno presentate quando lo riterremo utile ed opportuno e senza ascoltare i “buoni consigli”di nessuno.

Nel frattempo auguriamo a tutti un Buon 2017 nella speranza che le bastonate ricevute siano servite a qualcuno per rinsavire. Ma nutriamo, ahinoi, molti dubbi.

Logo_M5S

 

Annunci